Carta piantabile: come dare vita al tuo invito.

Il momento più bello ed impagabile del nostro lavoro é vedere negli occhi degli Sposi l'emozione davanti al loro invito stampato. Solo in quel momento, tutto ciò che prima hanno immaginato online (tramite whatsapp, email e bozze) è lì, davanti a loro e diventa un'ulteriore conferma che il matrimonio é davvero alle porte.


Uno degli ultimi lavori consegnati, prima del lockdown mondiale, é stato quello di Filippo e Azzurra. L’invito ha una grande particolarità: è stampato su carta piantabile. Gli Sposi, nonostante siano stati costretti a rimandare il matrimonio, ci hanno dato  la possibilità di condividere la loro wedding stationery.


Le partecipazioni in carta piantabile sono un’originale alternativa agli inviti tradizionali e sono un prodotto artigianale realizzato utilizzando risorse al 100% naturali e seguendo procedure eco-sostenibili.


La partecipazione, quindi, é possibile piantarla e avrà una seconda vita. Gli invitati potranno rinnovare il ricordo dell’evento attraverso i fiori e le piante che nasceranno (si possono scegliere varie tipologie: Margherita, mix di fiori Giapponesi, Papavero, Clarkia, Viola, Alisso, Margheritina rosa, pomodoro e basilico, carote, insalata mista, melissa).


Dettaglio della carta piantabile

Vi spieghiamo meglio come nasce e soprattutto come funziona.


La Carta piantabile é fatta a mano con carta riciclata integrata ad una speciale miscela di semi di fiori annuali e perenni. E' ecologica e biodegradabile. Le antiche tecniche di produzione artigianale della carta, prevedono prima la stesura della cellulosa su un telaio di legno, quindi la scolatura e l’asciugatura al sole di ogni singolo foglio. Come materia prima si utilizza la carta da riciclo insieme ai semi.


Alcuni fogli della carta piantabile nel dettaglio

Con questa unione di carta e semi, diamo modo alla carta di rigenerarsi, sotto forma di natura, quindi di nascere, di fiorire e di crescere. Quando la carta viene bagnata e poi piantata nella terra, i semi germogliano e la carta produce compost. Tutto ciò che rimane sono fiori ed erbe, senza sprechi.  Essendo prodotta con materiali post-consumo non danneggia l’ambiente, infatti non vengono tagliati alberi per questo processo.


Non aspettatevi, con questa tipologia di carta, di essere esigenti riguardo i colori, le cromature e "riempire" graficamente la partecipazione. Per non danneggiare la carta, così delicata e per non rovinarne l'utilizzo, la stampa è effettuata con inchiostri a base d'acqua, privi di sostanze tossiche o solventi. Basta pensare che il colore stesso della carta piantabile è totalmente naturale, quindi le colorazioni naturali non sono modificabili, si rischierebbe di compromettere la germinazione dei semi.


Noi, comunque, siamo abituati a testare qualsiasi tipo di prodotto prima di proporlo ai nostri clienti. Quindi, appena realizzato il primo prototipo dell'invito, lo abbiamo piantato!

Abbiamo messo del terriccio in un vaso ed appoggiato sopra l'invito (bagnato prima leggermente con l'acqua).

Successivamente, abbiamo posizionato un altro strato di terriccio, due centimetri massimo sopra l'invito e annaffiato con cura.

La tipologia di carta che abbiamo piantato é mix di germogli. Tra qualche giorno vedremo i risultati e stiamo preparando una sorpresa per gli appassionati di fiori e di questa meravigliosa carta.


Seguici sui social per non perderla.

Instagram: clicca qui

Facebook: clicca qui


Copyright © attisanografia 2020 - Tutti i diritti riservati.


#cartapiantabile #inviti #weddingstationery #invitations #paperlove

122 visualizzazioni

Follow Us:

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon